Comune di Caldogno (VI)

Sito web ufficiale del Comune di Caldogno

- Inizio della pagina -
SMS Alert Informazioni sul servizio
Registrati ora
Accedi al tuo profilo
Calcolo IUC 2015
Sedute del consiglio comunale online
Consultazioni elettorali 31 maggio 2015
Estate ragazzi 2017
Comune di Caldogno

Via Dante Alighieri, 97
Tel: 0444-901514
Fax: 0444-905202 
C.FISC.  80007410246
P.I.V.A. 01623290242
caldogno.vi@cert.ip-veneto.net

Pannello Scelta Versione



- Inizio della pagina -
Home » Il Comune » Comunicati stampa » lettura Comunicati stampa
Comunicati stampa
Vezzaro su indennizzi bacino Timonchio: "Soddisfazione, accordo che tutela gli agricoltori"
Data: ven 04 mar, 2011

Il Sindaco di Caldogno commenta positivamente il raggiungimento dell’accordo tra Regione Veneto e Coldiretti Vicenza in merito agli indennizzi fissati per i terreni degli agricoltori su cui verrà realizzata la cassa di espansione del Timonchio.

Sono soddisfatto dell’accordo raggiunto tra Regione del Veneto e Coldiretti di Vicenza. L’intesa va incontro alle esigenze degli agricoltori che possiedono i terreni sui quali verrà realizzata la cassa di espansione del Timonchio. Non è stato facile esaudire le esigenze di tutte le parti, ma credo che questa sia una buona base di partenza per portare a termine un’opera indispensabile per la sicurezza della nostra comunità». È il commento del Sindaco del Comune di Caldogno, Marcello Vezzaro, in merito alle linee generali proposte nell’incontro di oggi pomeriggio in Municipio dalla Regione del Veneto. In base al VAM (Valore Attuativo Medio), che classifica il valore economico dei vari tipi di terreni, ogni area verrà quantificata con un importo medio da 50 a 85 mila euro ad ettaro. In questa cifra è compreso il valore netto di mercato del terreno eventualmente scavato (ad esempio per la realizzazione delle arginature della cassa di espansione) che al momento varia dai 15 ai 25 mila euro all’ettaro. Cifre che, comunque, dovranno essere approvate dalla giunta regionale. «Siamo giunti a questa nuova proposta grazie anche all’aiuto del consigliere regionale Costantino Toniolo che ben conosce la nostra area - sottolinea il primo cittadino. - Credo sia stato dato un giusto valore economico ai terreni, permettendo allo stesso tempo di lasciarli ai proprietari perché possano continuare a coltivare quel patrimonio tramandato loro dalle generazioni precedenti. In questo modo sarà garantita anche una maggiore salvaguardia del territorio calidonense e, per questo motivo, spero vivamente che gli agricoltori ancora contrari non si oppongano alle attività di rilievo topografico e alle indagini necessarie per la progettazione definitiva delle opere previste per lunedì 7 marzo, in nome degli interessi di tutta la collettività. Sono comunque disponibile ad incontrare i loro rappresentanti, per raggiungere assieme una soluzione soddisfacente, equilibrata e rispettosa per le parti».

La cassa di espansione sul torrente Timonchio, necessaria per evitare tragedie come quella di Ognissanti, comporterà un volume d’invaso di 3 milioni e 300 mila metri cubi, per un importo complessivo di 27 milioni e 300 mila euro. È l’opera più importante per la sicurezza della città e farà da apripista per gli altri interventi di salvaguardia idraulica del territorio. Nella cassa di espansione verranno raccolte in modo naturale solo le acque di sfioro successive a quelle di prima pioggia che non avranno, quindi, nessun carico inquinante. Qualora l’acqua trasportasse con sé sfalci d’erba o ramaglie, la pulizia del bacino spetterà al Consorzio di bonifica che ha l’incarico della manutenzione dell’area. «La prima fase di progettazione esecutiva degli interventi previsti è cominciata bene, ma è necessario pensare già alla seconda parte di questo grande progetto il cui appalto si concluderà entro la fine del 2011 - spiega Alberto Moschini, Assessore all’Urbanistica del Comune di Caldogno. - L’opera è stata inserita anche nel PAT (Piano Assetto Territorio) che l’amministrazione comunale si appresta ad adottare. Tutti gli argini del Timonchio dovranno essere messi in sicurezza, affinché non si manifestino più fragilità che possano colpire gravemente i cittadini».

Il sindaco di Caldogno esprime la propria gratitudine all’assessore Conte, al consigliere Toniolo e al presidente della Coldiretti Meggiolaro per la collaborazione proficua e la disponibilità dimostrate.

c4
Calcolo IUC
istituto
ulls6
Happy Cinzia
Teatro Gioia
 Acque Vicentine - bolletta web
Pro Loco
Il Quotidiano della P.A.
Invaso
Scuola Infanzia Parrocchiale
Unione Comuni
Fidas - Gruppo Caldogno
Fidas Vicenza
Referendum
- Inizio della pagina -
- Inizio della pagina -
Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il portale del Comune di Caldogno (VI) è un progetto realizzato da Idee Italiane Group. con il CMS ISWEB ®
Comune di Caldogno: Tel  : 0444-901514    Fax : 0444-905202  - C.FISC.  80007410246  -  P.I.V.A. 01623290242
Il progetto Comune di Caldogno (VI) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it