Comune di Caldogno (VI)

Sito web ufficiale del Comune di Caldogno

- Inizio della pagina -
SMS Alert Informazioni sul servizio
Registrati ora
Accedi al tuo profilo
Calcolo IUC 2015
Sedute del consiglio comunale online
Consultazioni elettorali 31 maggio 2015
Estate ragazzi 2017
Comune di Caldogno

Via Dante Alighieri, 97
Tel: 0444-901514
Fax: 0444-905202 
C.FISC.  80007410246
P.I.V.A. 01623290242
caldogno.vi@cert.ip-veneto.net

Pannello Scelta Versione



- Inizio della pagina -
Home » Il Comune » Comunicati stampa » lettura Comunicati stampa
Comunicati stampa
Le imprese di Francesco Caldogno al centro di un incontro in Villa
Data: lun 23 mag, 2011

Giovedì 26 maggio alle 20.45 Bruno Maculan presenterà il suo libro “Francesco Caldogno. Il leone di San Marco sulle montagne di Vicenza (1575-1608)” evidenziando il ruolo strategico del conte nei rapporti tra il Veneto ed il Trentino.

Caldogno - Dal fiume Brenta ai Setti Comuni, dalla Valle dell’Astico agli altopiani di Tonezza e dei Fiorentini, dal Passo della Borcola a Campo Grosso. È lo scenario in cui opera il conte Francesco Caldogno tra il 1575 ed il 1608 per tutelare le frontiere della Serenissima, ma è anche quello raccontato da Bruno Maculan nel libro “Francesco Caldogno. Il leone di San Marco sulle montagne di Vicenza (1575-1608)” che sarà presentato giovedì 26 maggio alle 20.45 in Villa Caldogno. Un omaggio a colui che ha avuto un ruolo storico nella rilevazione dei confini e nell’organizzazione delle difese su un territorio strategico per la Repubblica di Venezia e l’Impero Asburgico. La serata, ad ingresso libero, è promossa da Comune e biblioteca di Caldogno e dall’associazione “Il Faro Culturale”. Ad introdurre l’incontro il professor Sergio Bonato, presidente dell’Istituto di Cultura Cimbra di Roana.

L’opera di Maculan, che durante la presentazione sarà accompagnata dalle note musicali di Pierangelo Tamiozzo e dalla proiezione di suggestive immagini, è frutto di una continua e rigorosa ricerca tra gli archivi e le biblioteche di Vicenza e Venezia. L’autore, infatti, ha esplorato una grande quantità di materiali, anche inediti, ed ha poi percorso personalmente le valli, le cime e le dorsali descritte da Francesco Caldogno per portare nuova luce sulle imprese di quest’ultimo.

Discendente dalla nobile famiglia che a Caldogno aveva eretto una delle più belle dimore patrizie vicentine, Francesco Caldogno s’impone all’attenzione del doge Marino Grimani con la celebre “Relazione delle Alpi Vicentine e de’ passi e popoli loro” nella quale denuncia le usurpazioni territoriali degli abitanti dell’Impero Asburgico. Contro i loro affronti organizza una serie di pericolose spedizioni, guadagnandosi così la stima di molte autorità veneziane, ma anche l’invidia dei “colleghi”. Caldogno scompare improvvisamente nel 1608, all’apice della propria carriera, pochi anni dopo essere stato nominato Provveditore ai confini montani vicentini, nonché cavaliere della Repubblica.

Invaso
Teatro Gioia
Scuola Infanzia Parrocchiale
istituto
Fidas - Gruppo Caldogno
ulls6
c4
Il Quotidiano della P.A.
Happy Cinzia
Fidas Vicenza
Referendum
Pro Loco
 Acque Vicentine - bolletta web
Calcolo IUC
Unione Comuni
- Inizio della pagina -
- Inizio della pagina -
Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il portale del Comune di Caldogno (VI) è un progetto realizzato da Idee Italiane Group. con il CMS ISWEB ®
Comune di Caldogno: Tel  : 0444-901514    Fax : 0444-905202  - C.FISC.  80007410246  -  P.I.V.A. 01623290242
Il progetto Comune di Caldogno (VI) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it