Comune di Caldogno (VI)

Sito web ufficiale del Comune di Caldogno

- Inizio della pagina -
SMS Alert Informazioni sul servizio
Registrati ora
Accedi al tuo profilo
Calcolo IUC 2015
Sedute del consiglio comunale online
Consultazioni elettorali 31 maggio 2015
Estate ragazzi 2017
Comune di Caldogno

Via Dante Alighieri, 97
Tel: 0444-901514
Fax: 0444-905202 
C.FISC.  80007410246
P.I.V.A. 01623290242
caldogno.vi@cert.ip-veneto.net

Pannello Scelta Versione



- Inizio della pagina -
Home » Il Comune » Comunicati stampa » lettura Comunicati stampa
Comunicati stampa
La Regione Veneto approva il PAT
Data: ven 20 apr, 2012

Il progetto di sviluppo territoriale del comune è stata esaminato ieri dalla commissione per la valutazione tecnica regionale (VTR) nel corso di un incontro con i vertici.

Caldogno - Prosegue il lungo iter burocratico che sta impegnando il Comune di Caldogno nella redazione del Piano di Assetto del Territorio (PAT). La commissione per la valutazione tecnica regionale (VTR) ha esaminato attentamente e approvato ieri, giovedì 19 aprile, il documento che pianifica lo sviluppo del paese nel prossimo futuro, tenendo conto degli aspetti ambientali e sociali del territorio. All’incontro, che fa parte del percorso che permette di arrivare all’approvazione definitiva, erano presenti Marcello Vezzaro, sindaco di Caldogno, Giandomenico Breccia, responsabile della Struttura tecnica del Comune, i rappresentanti dello Studio Faresin, incaricato di seguire i progetti, e i tecnici della Provincia di Vicenza e della Regione Veneto con cui l’amministrazione comunale ha co-pianificato gli interventi previsti dal PAT.

La commissione ha presentato il disegno e nel corso dell’incontro la Regione ha approvato e definito le linee guida delle future trasformazioni urbanistiche, che dovranno essere indirizzate prioritariamente verso soluzioni che privilegiano interventi di recupero e di trasformazione dell’esistente e di riqualificazione delle aree degradate. La proposta si pone l’obiettivo di aumentare gli standard dei futuri piani di lottizzazione, con indici più alti destinati al verde, ai parcheggi e ai servizi.
Per il momento non esiste una progettazione definitiva, ma solo ipotesi che dovranno essere approvate più avanti dal Piano degli Interventi (PI). È stata comunque confermata la possibilità dell’insediamento del futuro Centro Equestre Internazionale contestualizzato in un’ampia area verde, con scuderie moderne, rispettoso e integrato nell’ambiente circostante. Approvata anche la previsione di trasformazione urbanistica delle zone artigianali e industriali dismesse.

In queste aree, potrà trovare attuazione qualsiasi nuovo insediamento commerciale importante, sempre che porti interesse anche alle attività già esistenti sul territorio. Per quanto riguarda il progetto del bacino d’invaso del Timonchio, è stata definita l’area su cui verranno effettuati i lavori e sono state approvate le strategie per lo spostamento di alcune abitazioni lungo l’argine per poter così ampliare lo spazio da dedicare al bacino. In sede di approvazione sono state ulteriormente precisate alcune norme di tutela ambientale. Il PI potrà infatti individuare progetti speciali di rilevanza comunale o sovra-comunale destinati all’accoglimento di strutture tecnologiche finalizzate alla produzione di energia da fonti rinnovabili, quali campi fotovoltaici, impianti alimentati a biomassa per la produzione di energia e insediamenti agricoli e agroindustriali finalizzati alla produzione di biocombustibili.

Il territorio comunale di Caldogno supera di poco i 15mila km², quello occupato e destinato all’edificazione urbana, secondo il massimo sviluppo del vigente Piano Regolatore Generale, è pari al 28,81% dell’intera area. Partendo da questo dato, per l’intero periodo di vigenza del PAT, il massimo sviluppo edificatorio è potenzialmente dello 0,93%. Più del 70% del territorio rimarrà rurale, andando così ad incrementare la percentuale di verde già esistente. Inoltre, il documento sviluppa due ipotesi di crescita demografica alla luce delle nuove tipologie familiari e dei recenti flussi migratori. La previsione di massimo incremento conta per il 2020 oltre 13mila abitanti per un totale di oltre 5mila nuclei familiari.

Completato l’esame da parte della VTR si procederà con il passaggio in conferenza dei servizi, durante la quale saranno approvate le cartografie aggiornate. Successivamente si passerà in giunta regionale per la definitiva approvazione e la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto del documento finale.

Pro Loco
Scuola Infanzia Parrocchiale
Calcolo IUC
Teatro Gioia
c4
Referendum
 Acque Vicentine - bolletta web
Invaso
istituto
ulls6
Fidas - Gruppo Caldogno
Unione Comuni
Happy Cinzia
Fidas Vicenza
Il Quotidiano della P.A.
- Inizio della pagina -
- Inizio della pagina -
Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il portale del Comune di Caldogno (VI) è un progetto realizzato da Idee Italiane Group. con il CMS ISWEB ®
Comune di Caldogno: Tel  : 0444-901514    Fax : 0444-905202  - C.FISC.  80007410246  -  P.I.V.A. 01623290242
Il progetto Comune di Caldogno (VI) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it