Comune di Caldogno (VI)

Sito web ufficiale del Comune di Caldogno

- Inizio della pagina -
SMS Alert Informazioni sul servizio
Registrati ora
Accedi al tuo profilo
Calcolo IUC 2015
Sedute del consiglio comunale online
Consultazioni elettorali 31 maggio 2015
Estate ragazzi 2017
Comune di Caldogno

Via Dante Alighieri, 97
Tel: 0444-901514
Fax: 0444-905202 
C.FISC.  80007410246
P.I.V.A. 01623290242
caldogno.vi@cert.ip-veneto.net

Pannello Scelta Versione



- Inizio della pagina -
Home » Il Comune » Comunicati stampa » lettura Comunicati stampa
Comunicati stampa
Bilancio e Patto dei Sindaci nell'ultimo Consiglio Comunale
Data: ven 01 giu, 2012

L’amministrazione di Caldogno chiude l’esercizio economico 2011 con un avanzo di 1 milione e 354mila euro e con il patrimonio in aumento. Al via il “Piano di Azione”per ridurre le emissioni di gas serra seguendo il Patto dei Sindaci promosso dalla Commissione Europea.

Caldogno - Bilancio positivo per il Comune di Caldogno. L’esercizio economico 2011 si chiude senza spese impreviste e con un avanzo di 1 milione e 354mila euro. Stesso andamento favorevole anche per il patrimonio che ha registrato un aumento di 374mila Euro solo l’anno scorso. Valore che per il quinquennio 2006-2011 si traduce in un incremento di 7 milioni e 697mila di euro. Al contrario, invece, non è stato rilevato nessun aumento da parte dell’amministrazione comunale del carico tributario per i cittadini, anche se risultano cambiate le voci dei trasferimenti da parte dello Stato.

Questo il primo punto all’ordine del giorno trattato durante il consiglio comunale di Caldogno che si è riunito lo scorso 28 maggio. Oltre ai dati economici relativi alla chiusura dell’esercizio 2011, i presenti hanno approvato una variazione di bilancio pari a 18mila euro. Cifra inizialmente destinata al miglioramento degli impianti sportivi e dell’illuminazione pubblica che poi è stata reindirizzata alla gestione di alcune attività a favore delle scuole materne ed elementari, di uffici e di nuovi servizi cimiteriali.

Altro tema poi l’applicazione dell’avanzo di bilancio che ammonta a 135mila euro che verrà utilizzata dall’amministrazione comunale soprattutto per la manutenzione del complesso palladiano, che ogni mese ospita molteplici attività di promozione culturale. Oltre a ciò, questa quota sarà destinata anche all’acquisto di moderne attrezzature per gli uffici e il magazzino municipali, le scuole elementari e medie, e per il miglioramento delle aree verdi.

Al centro della seduta anche l’adesione del Comune di Caldogno al Patto dei Sindaci, promosso dalla Commissione Europea nel 2008 con l’obiettivo di coinvolgere attivamente le città verso una maggiore sostenibilità energetica e ambientale.

Con un “Piano di Azione” preciso, che verrà predisposto entro il 2013, l’amministrazione comunale calidonense si impegnerà a ridurre di oltre il 20% le proprie emissioni di gas serra. Adotterà politiche e misure locali che aumentino il ricorso alle fonti di energia rinnovabile, che migliorino l'efficienza energetica e mettano in atto programmi specifici sul risparmio energetico e l'uso razionale dell'energia. Il raggiungimento degli obiettivi prefissati rappresenterà il coronamento della politica di rispetto ambientale da sempre perseguita, e sarà facilitata dalla possibilità di accedere a finanziamenti e incentivi messi a disposizione dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare che, in Italia, coordinerà tutte le azioni relative all’attuazione del Patto dei Sindaci.
L’amministrazione calidonense ha, comunque, già avviato da alcuni anni scelte a favore dell'ambiente, come l'installazione sulle scuole dei pannelli fotovoltaici, la sostituzione di serramenti e delle lampade di illuminazione pubblica con quelle a basso consumo e a led.

Il Consiglio, infine, ha riservato particolare attenzione all’aspetto dello sviluppo e della gestione del territorio calidonense, incentivato dalla campagna nazionale "Salviamo il Paesaggio e difendiamo i Territori” avviata dal Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e per il Paesaggio. Condividendone gli obiettivi, incentrati nella promozione di una pianificazione urbanistica sostenibile, nell’uso consapevole e valorizzante delle aree locali, che devono essere tutelate e riqualificate anche in considerazione della loro “storia”, Il Comune di Caldogno ha deciso di effettuare il censimento che la campagna propone su tutto il proprio territorio. Quest’ultimo sarà avviato entro un mese e concluso nei sei successivi.

Visti i fenomeni naturali che sempre più frequentemente si manifestano nel nostro paese con pesantissime conseguenze umane, sociali ed economiche per i cittadini, l’amministrazione di Caldogno ha deciso di chiedere allo Stato che le spese per le opere di messa in sicurezza del territorio vengano escluse dal Patto di Stabilità.

Tra le mozioni presentate è stato espresso voto negativo alla rottura del contratto con Equitalia, richiesto dal gruppo consiliare della Lega Nord, ritenendo improponibile una gestione diretta da parte del comune della riscossione, in quanto produrrebbe costi e necessità di nuovo personale non sostenibili dall’amministrazione.
Il Comune di Caldogno resta in attesa degli sviluppi a livello regionale e dell’eventuale proposta di una nuova agenzia per la riscossione, ribadendo che, in ogni caso, il passaggio ad altra società dovrebbe essere soggetta ad una gara pubblica.

Calcolo IUC
Il Quotidiano della P.A.
Referendum
Happy Cinzia
Fidas Vicenza
Pro Loco
Fidas - Gruppo Caldogno
c4
Scuola Infanzia Parrocchiale
 Acque Vicentine - bolletta web
Unione Comuni
Invaso
Teatro Gioia
istituto
ulls6
- Inizio della pagina -
- Inizio della pagina -
Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il portale del Comune di Caldogno (VI) è un progetto realizzato da Idee Italiane Group. con il CMS ISWEB ®
Comune di Caldogno: Tel  : 0444-901514    Fax : 0444-905202  - C.FISC.  80007410246  -  P.I.V.A. 01623290242
Il progetto Comune di Caldogno (VI) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it